Premio Bice Bugatti 2015 ad Arcangelo,16 giugno inaugurazione, ecco tutti gli appuntamenti

 

Il Premio Bugatti-Segantini è una delle manifestazioni d’arte contemporanea più longeve all’interno del panorama italiano. In oltre cinquant’anni di storia ha ospitato artisti e curatori di assoluto rilievo. Seguendo la formula proposta nelle ultime edizioni, accanto al Premio alla Carriera, anche quest’anno verrà presentato un ciclo di mostre collettive di artisti italiani under 35 e di artisti internazionali.

 

Il 56° Premio Internazionale Bugatti-Segantini alla Carriera è stato assegnato ad Arcangelo. Sin dagli anni ‘80, Arcangelo è stato uno dei protagonisti italiani della storia dell’arte contemporanea. Il suo percorso artistico è stato segnato dalla presenza di numerosi e differenti cicli pittorici ove terre originarie e natie si mescolano a terre lontane e antiche, come, ad esempio, quelle dei Dogon.

In occasione della consegna del premio, è stata allestita fino al 5 luglio 2015, negli spazi espositivi di Villa Brivio a Nova Milanese, una mostra personale di Arcangelo, che in estrema sintesi “racconta” la sua esperienza artistica dai quadri “neri” della fine degli anni 80 sino ai cicli contemporanei come quello della “Terra dei Sanniti”. In occasione della premiazione di Arcangelo è stato edito un libro, Arcangelo 19882014, con testi di Giovanni Iovane e pubblicato dal Bice Bugatti Club.

 

Il 56° Premio Internazionale Bice Bugatti Giovanni Segantini è organizzato e promosso dalla Città di Nova Milanese, dalla Libera Accademia di Pittura “Vittorio Viviani” e dal Bice Bugatti Club. I curatori di questa edizione sono Giovanni Iovane e Simona Bartolena.

 

Oltre alla mostra dedicata ad Arcangelo, vincitore del 56° Premio Internazionale Bugatti-Segantini alla Carriera, a partire dal 13 giugno ci saranno una serie di importanti mostre e speciali eventi collaterali a questa importante manifestazione.

 

Calendario mostre Bice Bugatti Club:

 

Building Bridges Art Exchange

13 giugno 2015 - 5 luglio 2015, Villa Vertua, Nova Milanese

A cura di Marisa Caichiolo

 

L’associazione statunitense, che da anni si occupa di scambi artistici e culturali, presenta le opera di tre artisti internazionali. Jacob Alonso, dal Messico, esplora l’idea di “oggetto che tocca-oggetto toccato” attraverso la personalissima tecnica di fumage applicata al proprio corpo. Ancora dal Messico, Roberto Razo crea opere realizzate sfruttando materiali termo reattivi, dando vita a forme di astrazione contemporanee. La tedesca Petra Eiko è un’attenta osservatrice della vita e delle energie: con le sue forme organiche, accompagna lo spettatore attraverso un viaggio profondo di connessione con l’universo.

 

 

Please reload

Featured Posts

NONPROFIT ART ORGANIZATIONS AS CREDIBLE ACTORS IN CULTURAL DIPLOMACY

9/5/2019

1/5
Please reload

Recent Posts